STREPITOSA POLE POSITION DI CHARLES LECLERC!

Sono le 8 di sabato 9 aprile e il Circus si appresta a dare inizio allo spettacolo delle qualifiche.

Q1

Le qualifiche sono iniziate con le immagini della lotta contro il tempo del team Aston Martin che cerca di sistemare le due monoposto di Lance Stroll e Sebastian Vettel dopo gli incidenti avvenuti nelle terze prove libere.

Per motivi di sicurezza è stata tolta una zona DRS, quindi le zone attive ritornano a 3.

Escursione senza conseguenze di Nicholas Latifi.

Nei primi minuti della Q1 si alternano al comando soprattutto i due ferraristi: Charles Leclerc con 1:18.881 scende per primo sotto l’l:19. Verstappen lamenta ancora problemi di setup ma comunque riesce a portarsi in seconda posizione a 44 millesimi dal leader provvisorio.

Grande prestazione di Alonso che porta la sua Alpine in quarta posizione. Le Mercedes sono nuovamente intorno la decima posizione, zona pericolosa se non riescono a migliorare per la Q2.

A poco meno di 5 minuti dalla fine, Lance Stroll riesce ad entrare in pista per provare a qualificarsi per la Q2 mentre sulla monoposto di Vettel non è ancora stato montato il fondo, quindi è quasi impossibile che prenda parte alle qualifiche.

Verstappen prende il comando con 1:18.580.

A pochi minuti dalla fine rischiano l’esclusione dalla Q2 Albon, Magnussen, Latifi, Stroll e, ovviamente, Sebastian Vettel.

Bandiera rossa per Latifi dovuta ad una incomprensione con Lance Stroll: i due si sono toccati ed è la Williams ad avere la peggio. Approfittando dello stop, i meccanici Aston Martin fanno un capolavoro e riescono a mettere in pista Sebastian Vettel che ha solamente un tentativo per fare un giro buono ma non riesce ad andare oltre la diciottesima posizione.

Fine della sessione: Max Verstappen è in testa davanti a Sergio Perez, Charles Leclerc, Carlos Sainz, Fernando Alonso, Valtteri Bottas, Lando Norris, Lewis Hamilton, George Russel, Pierre Gasly, Esteban Ocon, Daniel Ricciardo, Yuki Tsunoda, Zhou Guanyu, Mick Schumacher. Esclusi: Alexander Albon, Kevin  Magnussen, Sebastian Vettel, Nicholas Latifi e Lance Stroll.

Q2

Alexander Albon rimane fermo in pista durante il giro di rientro e le qualifiche partono con alcuni minuti di ritardo per permettere ai commissari di rimuovere la vettura.

Max Verstappen si porta subito in testa con 1:18.611 davanti ad uno strepitoso Fernando Alonso che ha un distacco di +0.204s. A seguire Perez, Leclerc, Norris, Ricciardo e Sainz.

Quando mancano 8 minuti al termine, Sergio Perez si mette al comando con 1:18.340 ma il pilota della Red Bull è sotto investigazione per non aver rallentato sufficientemente in regime di bandiera gialla (esposta per un lungo di Russel). Una eventuale sanzione sarà comminata dopo la fine delle qualifiche.

Rischiano l’eliminazione Bottas, Ocon, Schumacher, Tsunoda e Zhou.

Finita la sessione: Perez resta in testa, Sainz secondo staccato di 0.129s, Leclerc terzo a 0.266s e Verstappen a 0.271s. A seguire Alonso, Norris, Russell, Hamilton, Ricciardo e Ocon. Esclusi: Gasly, Bottas, Tsunoda, Zhou e Schumacher.

Q3 

Max Verstappen si rende subito protagonista con 3 settori fucsia ma è il compagno di squadra che ottiene la pole provvisoria all’inizio della sessione con 1.18.398 con 1 millesimo di vantaggio. Charles Leclerc ottiene il primo tempo scendendo di 0.159s rispetto al tempo di Sergio Perez, appena un attimo prima dell’esposizione della bandiera rossa per l’uscita di pista di Fernando Alonso alla curva 11 a poco meno di 7 minuti dalla fine della Q3. Bandiera rossa che penalizza fortemente Carlos Sainz che stava arrivando sul traguardo con un ottimo tempo.

Riparte la sessione e Sergio Perez tenta subito l’attacco a Charles Leclerc ma non riesce a strappare la pole solamente per 1 millesimo.

Siamo nelle fasi cruciali della qualifica e Max Verstappen si porta in testa ma Leclerc si sta migliorando. Carlos Sainz la mette in nona posizione dopo un errore.

Bandiera a scacchi, pole position di Charles Leclerc che ferma il cronometro a 1:17.868, tempo incredibile. In seconda posizione Max Verstappen staccato di 0.286s, seguito da Perez.

 

Charles Leclerc: “L’ultimo è stato un bel giro, lo è stato anche di più perchè in questo circuito ho sempre sofferto in passato, non so forse non mi si addice molto. Abbiamo lavorato tanto, è stato un po’ pasticciato durante le prove libere perchè ho fatto qualche bel giro ma non sono riuscito a mettere insieme tutto. Nel Q3 invece ci sono riuscito, è una sensazione grandiosa e sono molto contento di partire dalla pole domani. La pista è bella ma le Red Bull sono state sempre molto veloci con il carico di carburante. Siamo rimasti sorpresi del nostro passo in qualifica, domani dobbiamo partire bene e speriamo di poter tenere la prima posizione”

Max Verstappen: “Non mi sono sentito bene in macchina per tutto il weekend. Non c’è stato un giro in cui ho sentito vera fiducia, ho sofferto un po’ ma il secondo posto è un buon risultato. Però non ho avuto la fiducia per spingere fino al limite, dovrò analizzare. Nel passo gara tutto si stabilizza un po’ ma tutto il weekend è stato un po’ indecifrabile, sono contento di essere secondo ma anche come team vogliamo di più”.

Sergio Perez: “Sappiamo che dopo la bandiera rossa è difficile ripartire di slancio, mi pento un po’ della scelta delle gomme che abbiamo fatto in q3 però ho una buona posizione di partenza domani. Spero di poter rendere felici gli austrialiani che hanno riempito le tribune già il sabato e speriamo di poter regalare loro una bella gara”

Carlos Sainz: “Oggi sicuramente ero in lotta per la pole ma abbiamo preso la bandiera rossa in Q3 quando stavo finendo il giro. Abbiamo avuto un problema per accendere la macchina, siamo usciti con circa 3 minuti di ritardo e non ho avuto modo di scaldare le gomme. Abbiamo tanti problemi di riscaldamento delle gomme e, avendo fatto un giro in meno di preparazione, non avevo grip a causa delle gomme fredde e ho rischiato di sbattere più volte. Non ho potuto fare un giro pulito, tutto quello che poteva succedere in Q3 è successo ed è stato un disastro.”

 

LA GRIGLIA DI PARTENZA 

Pos No Driver Car Q1 Q2 Q3 Laps
1 16 Charles Leclerc Ferrari 1:18.881 1:18.606 1:17.868 21
2 1 Max Verstappen Red Bull Racing RBPT 1:18.580 1:18.611 1:18.154 21
3 11 Sergio Perez Red Bull Racing RBPT 1:18.834 1:18.340 1:18.240 21
4 4 Lando Norris McLaren Mercedes 1:19.280 1:19.066 1:18.703 20
5 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:19.401 1:19.106 1:18.825 28
6 63 George Russell Mercedes 1:19.405 1:19.076 1:18.933 26
7 3 Daniel Ricciardo McLaren Mercedes 1:19.665 1:19.130 1:19.032 22
8 31 Esteban Ocon Alpine Renault 1:19.605 1:19.136 1:19.061 23
9 55 Carlos Sainz Ferrari 1:18.983 1:18.469 1:19.408 22
10 14 Fernando Alonso Alpine Renault 1:19.192 1:18.815 DNF 15
11 10 Pierre Gasly AlphaTauri RBPT 1:19.580 1:19.226   19
12 77 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari 1:19.251 1:19.410   13
13 22 Yuki Tsunoda AlphaTauri RBPT 1:19.742 1:19.424   17
14 24 Zhou Guanyu Alfa Romeo Ferrari 1:19.910 1:20.155   16
15 47 Mick Schumacher Haas Ferrari 1:20.104 1:20.465   19
16 23 Alexander Albon Williams Mercedes 1:20.135     11
17 20 Kevin Magnussen Haas Ferrari 1:20.254     11
18 5 Sebastian Vettel Aston Martin Aramco Mercedes 1:21.149     3
19 6 Nicholas Latifi Williams Mercedes 1:21.372     8
NC 18 Lance Stroll Aston Martin Aramco Mercedes DNF     2

Vincent Marre.