Inizio della stagione: FIA e Formula 1 dicono la loro

World Copyright: Glenn Dunbar/LAT Images

In seguito alla cancellazione del Gran Premio d’Australia (che avrebbe dovuto inaugurare la nuova stagione di Formula 1) e al rinvio delle gare in Cina, Bahrein e Vietnam, la Formula 1 e la FIA hanno dichiarato di aspettarsi che la stagione 2020 inizi alla fine di maggio, anche se la previsione è strettamente legata ai continui aggiornamenti sul Coronavirus.
Il repentino contagio da COVID-19 ha costretto il rinvio del l’appuntamento cinese del calendario il mese scorso. Giovedì poi è stata annullata anche la gara di apertura della stagione a Melbourne, dopo che un membro del team della McLaren è risultato positivo al test per il virus. Sabato anche il Gran Premio del Bahrain, che si sarebbe tenuto il prossimo fine settimana, e il primo Gran Premio del Vietnam, in programma per l’inizio di aprile, sono stati rinviati.
In una dichiarazione congiunta della Formula 1, della FIA, si legge: “A seguito dell’annuncio della cancellazione del Gran Premio d’Australia questa settimana e della natura imprevedibile e continuamente in evoluzione della situazione COVID-19 a livello globale, Formula 1 e la FIA hanno preso queste decisioni al fine di garantire la salute e la sicurezza del personale viaggiante, dei partecipanti al campionato e dei tifosi, che rimane la nostra principale preoccupazione “.