GUENTHER STEINER: “HULKENBERG, PILOTA ESPERTO PER AIUTARE LA SQUADRA”

Andy Hone / LAT Images

Guenther Steiner, team principal di Haas, spiega le motivazioni per cui ha scelto di puntare su Nico Hulkenberg il prossimo anno anziché su Mick Schumacher.

Steiner, criticato anche da Toto Wolff per aver lasciato a piedi il figlio di Michael, torna a parlare delle sue scelte: “la decisione è stata presa analizzando nel dettaglio dove volevamo arrivare e avevamo bisogno di esperienza. Ci siamo presi il tempo perchè volevamo essere sicuri di aver preso la decisione giusta. Mick può diventare un buon pilota, o magari lo è già, ma può migliorare. Ma quanto tempo ci vuole? Poichè cresce con noi, non può farci crescere. Ci siamo guardati intorno e conoscevamo Nico, avevamo già avuto alcune discussioni con lui negli anni precedenti ma non abbiamo mai concretizzato il fatto che lavorasse con noi. Era nel mercato, non correva a tempo pieno da tre anni quindi ci siamo chiesti so potesse farcela. Ha fatto due gare quest’anno ed ha fatto abbastanza bene. Abbiamo valutato cosa fosse meglio per la squadra e alla fine era meglio avere un pilota esperto per aiutare la squadra e progredire più velocemente. Perchè in F1 è così: devi andare forte altrimenti perdi lo slancio e rimani indietro. Avevamo bisogno dell’esperienza di Nico nella squadra per evolvere. Lo ha già fatto in passato con la Force India, con la Renault. Lui sa come farlo ed è quello di cui abbiamo bisogno. Mick purtroppo non ha questa esperienza perchè ha iniziato in F1 solo due anni fa ed è ancora molto giovane”.

Vincent Marre.