GRAN PREMIO DI ABU DHABI 2017 – PROVE LIBERE

NUOVO RECORD ASSOLUTO A YAS MARINA SU UN CIRCUITO CON BASSO DEGRADO. GAP DI CIRCA 8 DECIMI AL GIRO TRA SUPERSOFT E ULTRASOFT DOPO LE PRIME DUE SESSIONI DI LIBERE. SIMULAZIONI DI QUALIFICA E PASSO GARA SIMILI TRA I TOP TEAM CON TEMPERATURE ASFALTO RAPPRESENTATIVE.

Il nuovo record assoluto del circuito di Yas Marina è stato firmato oggi da Lewis Hamilton. Il pilota Mercedes, con il tempo di 1m37.877s registrato in FP2, ha abbassato il suo precedente primato risalente al 2011. Attualmente il gap tra supersoft e ultrasoft è di circa 8 decimi al giro. Si tratta di un valore leggermente più elevato rispetto alle previsioni, che potrebbe ridursi a seconda della gestione del ritmo di gara.

E’ cominciato l’ultimo weekend della stagione e i piloti della Scuderia Ferrari hanno iniziato l’attività sulle 21 curve del circuito che ospita il GP di Abu Dhabi. Sia Kimi che Seb hanno utilizzato set di pneumatici Ultrasoft durante la prima sessione al mattino per poi passare ad una combinazione di Ultra e Supersoft per la seconda sessione che si è tenuta dopo il tramonto.

Yas Marina Circuit, Abu Dhabi – World Copyright: Andy Hone/LAT Images

“Al venerdì cerchiamo sempre di fare progressi nel set up della macchina” – dichiara Kimi. “Di certo ci sono cose da migliorare e abbiamo del lavoro da fare, ma è normale. Oggi non è stato facile mettere insieme un buon giro. La macchina andava molto bene in alcuni punti, mentre in altri si poteva migliorare. E’ ancora presto farsi un’idea ben definita; più tardi analizzeremo tutti i dati che abbiamo ottenuto in entrambe le sessioni e cercheremo di fare del nostro meglio nel weekend”.

Yas Marina Circuit, Abu Dhabi – World Copyright: Andy Hone/LAT Images

“Oggi è stata una bella giornata” ha commentato Seb. “La macchina andava bene, era ben bilanciata e penso che fossimo tutti molto vicini. Se riusciremo a fare il solito passo avanti del sabato e a lavorare un po’ meglio sulla macchina, allora dovrebbe andare tutto bene, non penso che ci sia molto lavoro da fare. Oggi abbiamo provato alcune cose anche in vista della prossima stagione. Credo che siamo pronti per il prossimo anno, ma per il momento è importante finire bene questa stagione, perché migliore è il risultato, più sereno sarà l’umore del team. Sabato è sempre particolare e diverso, ma vedremo quello che accadrà. Dobbiamo fare tutto per bene. Questa pista non è la peggiore per i sorpassi, ma di solito dipende da dove sei e da chi vuoi superare”.