GRAN PREMIO DEL BRASILE 2019 – PROVE LIBERE

Glenn Dunbar / LAT Images

Il venerdì del Gran Premio del Brasile è stata una giornata che la Scuderia Ferrari Mission Winnow, al pari degli altri team, è riuscita a sfruttare solo per metà. A condizionare il programma è stata la pioggia, caduta in modo torrenziale fino a poco prima dell’inizio della prima sessione di prove libere. Nel pomeriggio la sessione è invece stata asciutta e ha visto Sebastian Vettel e Charles Leclerc occupare i primi due posti della classifica pur con tempi che sono destinati a scendere in maniera significativa man mano che le condizioni della pista miglioreranno, come ci si attende, da domani.

Glenn Dunbar / LAT Images

FP1. Quando alle 11 del mattino è scattata la luce verde in pitlane cadevano solo poche gocce, ma la pista era molto bagnata, con vere e proprie pozzanghere in alcune curve. I primi a scendere in pista sono stati Charles e Sebastian che hanno approfittato della situazione per provare entrambe le tipologie di pneumatici da bagnato. La sessione è iniziata infatti con le gomme Wet per poi passare alle Intermedie. I tempi, tuttavia, non sono stati significativi. Nel finale della sessione la pista ha incominciato ad asciugarsi e così sia Seb che Charles hanno potuto montare gomme da asciutto, optando per la mescola morbida, ottenendo i rispettivi migliori tempi in 1’17”041 e 1’17”285. Solamente 13, tuttavia, i giri completati da ciascuno.

Mark Sutton / LAT Images

FP2. La sessione del pomeriggio è stata molto più significativa. I piloti della Scuderia Ferrari Mission Winnow hanno potuto lavorare con le gomme medie e quelle morbide così da perfezionare l’assetto in vista delle qualifiche e della gara. Il primo a far segnare un tempo è stato Charles in 1’10”297 seguito poco dopo da Sebastian in 1’10”157. Prima di cambiare mescola il monegasco è sceso a 1’09”820 con Seb che ha saputo fare meglio in 1’09”570. La simulazione di qualifica ha poi visto le due SF90 scendere in pista con gomme morbide e ancora una volta è stato Vettel a centrare il miglior riscontro cronometrico. Charles aveva fatto segnare 1’09”238, ma poco dopo Sebastian ha abbassato il limite di 21 millesimi, girando in 1’09”217.

Glenn Dunbar / LAT Images

Long run. Negli ultimi 35 minuti della sessione il lavoro si è concentrato sulla preparazione della gara con due long run eseguiti con mescole differenti: Leclerc ha girato con gomme medie, Sebastian con pneumatici morbidi. Complessivamente il tedesco ha percorso 30 giri, il monegasco 35.

Zak Mauger / LAT Images

Programma. Domani la pista dovrebbe essere più gommata ed è dunque lecito aspettarsi un consistente abbassamento dei tempi sul giro. Alle 12 (16 CET) è prevista la terza sessione di prove libere, che precederà la qualifica delle 15 (19 CET). Il Gran Premio del Brasile prenderà il via domenica alle 14.10 (18.10 CET).