GRAN PREMIO DEGLI STATI UNITI, I PRIMI 3 COMMENTANO LE QUALIFICHE

Carlos Sainz ad Austin ottiene la seconda pole position stagionale davanti al compagno di squadra Charles Leclerc, che però verrà retrocesso di 10 posizioni per il cambio della Power Unit, e Max Verstappen. Ecco le loro parole.

media.ferrari.com

Carlos Sainz: “è stato molto divertente, molto complicato per il vento, folate molto forti, ad ogni curva è un po’ un’avventura con queste macchine, non sai quanta aderenza aspettarti, però sono riuscito a mettere insieme un bel giro senza errori e la pole position la aspettavo da tanto tempo dopo alcune qualifiche sull’asciutto in cui ero molto vicino ma non ero mai riuscito a prenderla. Non voglio mentire, credo che la Red Bull domani sarà la favorita perchè normalmente ha un passo gara migliore e normalmente in gara ci battono perchè soprattutto Max fa un ottimo lavoro e la Red Bull ha un’ottima macchina e un’ottima configurazione per la gara. Però cercherò di fare di tutto per stare davanti domani e vincere la gara e sarebbe un modo fantastico per cominciare questo ultimo periodo di quattro gare”.

media.ferrari.com

Charles Leclerc: “ovviamente è molto difficile mettere tutto insieme nel giro, soprattutto con il vento la macchina cambia molto di giro in giro, io ho fatto del mio meglio ma l’ultimo giro non è stato il mio migliore, Carlos ha fatto un lavoro migliore e merita oggi la pole. Io partirò un pochino più indietro a causa della penalità però l’obiettivo è cercare di rimontare tornando davanti il prima possibile. È incredibilmente triste (la perdita di Mateschitz) ma, al di là di tutto quello che ha fatto nella sua incredibile carriera, è la perdita di un essere umano che è molto triste per il motorsport e quini i miei pensieri vanno alla sua famiglia e agli amici. Io farò del mio meglio domani, partiremo dodicesimi per la mia penalità per il motore e io darò del mio meglio. Nessun rischio folle ma se ci sarà un’opportunità io sarò lì per coglierla.”

Mark Thompson/Getty Images

Max Verstappen: “è stata una brutta notizia per tutti (la morte di Mateschitz), quello cha ha significato per la Red Bull ma per tutto lo sport e specialmente per me, quello che ha fatto per tutta la mia carriera finora ed, in generale, per la mia vita. È davvero dura, è una giornata molto difficile, abbiamo ovviamente provato a dare tutto in qualifica, purtroppo c’è mancata qualcosina ma c’è una gara davanti a noi e ovviamente cercheremo di renderlo fiero domani. Normalmente credo che la nostra macchina in gara è un po’ più forte che in qualifica, già oggi ci sono stati margini molto piccoli e se fossimo riusciti a riscaldare un po’ meglio le gomme credo che avremmo fatto la differenza ma siamo comunque lì e ci aspettiamo una buona gara domani”.

Vincent Marre.