GRAN PREMIO D’AUSTRIA 2019 – PROVE LIBERE

Steve Etherington / LAT Images

COSA ABBIAMO IMPARATO DA FP1 E FP2

  • La seconda sessione di prove libere è stata interrotta da due bandiere rosse per gli incidenti di Max Verstappen (Red Bull) e Valtteri Bottas (Mercedes). Il Red Bull Ring è un tracciato esigente e che richiede la massima precisione.
  • Non si sono verificati episodi di graining in FP1 e FP2, su nessuna mescola.
  • Situazione d’equilibrio tra Mercedes e Ferrari, che si sono aggiudicate ciascuna una sessione di libere con il miglior tempo (in entrambe) su soft.
Steven Tee / LAT Images
  • Oggi le temperature asfalto sono state tra le più elevate di tutta la stagione finora, con 55° raggiunti in FP2 e 34° ambiente. Condizioni meteo simili sono previste per il resto del fine settimana.
  • I dissuasori fuori traiettoria non perdonano il minimo errore: Nico Hulkenberg (Renault) ha danneggiato l’ala anteriore in FP1 dopo averne colpito uno, causando così l’esposizione della bandiera rossa.
  • Con un giro così corto e veloce, il divario attuale tra soft e medium è di 7 decimi al giro, con 5 decimi tra hard e medium.
  • Per lo stesso motivo, i distacchi sono molto ridotti, con i primi 13 piloti in FP2 racchiusi in meno di un secondo.
Steven Tee / LAT Images